Luglio 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ole Miss avvia un’indagine dopo che i contro-manifestanti hanno schernito una donna di colore

Ole Miss avvia un’indagine dopo che i contro-manifestanti hanno schernito una donna di colore

Sabato l’Università del Mississippi ha aperto un’indagine sulla condotta di almeno uno studente dopo che un video che mostrava un gruppo di studenti che molestava un sostenitore palestinese nel campus è diventato virale la scorsa settimana.

Il cancelliere Glenn Boyce ha detto giovedì che ci sono “sfumature di odio e razzismo” nei canti e nelle azioni dei contro-manifestanti. Il video mostra un gruppo di uomini bianchi in piedi di fronte a una donna nera sola che partecipa alla protesta, mentre gli uomini ballano, gridano e cantano. Un uomo rispecchiava una scimmia.

“Dalla manifestazione di ieri, i leader universitari sono consapevoli che alcune dichiarazioni sono offensive, offensive e inaccettabili, comprese azioni che esprimono ostilità e sfumature razziste”, ha scritto Boyce.

“Per essere chiari, le persone che dicono cose orribili alle persone per quello che sono non troveranno rifugio o conforto in questo campus”, ha aggiunto.

Mentre le proteste nei campus universitari si diffondevano in centinaia di college in tutto il paese nelle ultime settimane, i manifestanti filo-palestinesi a Ole Miss erano significativamente in inferiorità numerica rispetto ai contro-manifestanti.

Il rappresentante Mike Collins (R-Ga.) ha condiviso un video delle molestie la scorsa settimana, dicendo “Ole Miss si sta occupando degli affari”.

Sabato la NAACP si è lamentata con i leader del Congresso del comportamento di Collins. Lo ha riferito la CNN.

“Queste azioni di un membro della Camera dei Rappresentanti, indipendentemente dalle intenzioni, legittimano e propagano il razzismo e minano i principi di uguaglianza e giustizia che il nostro governo si impegna a sostenere”, si legge nella lettera.

Il conflitto si aggiunge alla lunga storia di conflitti razziali della scuola. Scoppiò una rivolta mortale quando Ole Miss ammise per la prima volta uno studente nero nel 1962, e l’università è stata a lungo associata all’immaginario confederato. Soprannome della scuola Derivato anche dal termine razzismo associato alla schiavitù.

READ  Il valico di frontiera di Rafah si apre per consentire l'ingresso a Gaza di soli 20 camion di aiuti umanitari. Notizie sul conflitto israelo-palestinese

Copyright 2024 Nexstar Media Inc. Tutti i diritti riservati. Questo contenuto non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.