Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

T-Mobile afferma che Hacker ha ottenuto dati da 37 milioni di account cliente

T-Mobile ha dichiarato giovedì che un hacker ha raccolto dati, inclusi nomi, date di nascita e numeri di telefono, dai 37 milioni di account dei clienti dell’azienda. La seconda grande violazione in meno di due anni.

In un deposito di titoli, T-Mobile ha affermato di aver rilevato per la prima volta che un “cattivo attore” stava ottenendo i dati il ​​5 gennaio. Con l’aiuto di esperti di sicurezza informatica esterni, il giorno successivo il fornitore di servizi di telefonia mobile ha bloccato la fuga di notizie, ha affermato.

La società ha affermato che non c’erano prove che i suoi sistemi o la sua rete fossero stati compromessi, aggiungendo che il meccanismo sfruttato dall’hacker non forniva l’accesso a informazioni più sensibili come numeri di previdenza sociale, numeri di identificazione del governo, password o informazioni sulla carta di pagamento.

“Comprendiamo che un incidente come questo ha avuto un impatto sui nostri clienti e ci dispiace che si sia verificato”, ha dichiarato T-Mobile in una nota.

Le informazioni esposte includevano nomi, indirizzi di fatturazione e di posta elettronica, numeri di telefono, date di nascita, numeri di account T-Mobile e informazioni come linee sull’account e caratteristiche del piano. Molti account non includevano tutti questi dati. La società ha dichiarato di aver iniziato a notificare alcuni dei clienti interessati in conformità con i requisiti statali e federali.

T-Mobile ha affermato che continua a indagare sull’esposizione e ha informato le autorità federali. La società ha affermato di ritenere che l’hacker abbia iniziato a recuperare i dati il ​​25 novembre tramite un’API, un pezzo di codice comune che consente al programma di comunicare con altri programmi.

READ  "Perché non possiamo passarlo attraverso i nostri spessi crani?" L'aumento della produzione americana di petrolio e gas "non è incompatibile" con il cambiamento climatico

Un attacco informatico nel 2021 ha esposto i dati di quasi 77 milioni di account di clienti T-Mobile, inclusi nomi, numeri di previdenza sociale e informazioni sulla patente di guida. Di conseguenza, la società ha accettato di pagare 350 milioni di dollari per liquidare i reclami dei clienti e spendere 150 milioni di dollari per migliorare le pratiche e le tecnologie di sicurezza informatica.

Nel deposito di giovedì, T-Mobile ha affermato di aver “compiuto grandi progressi fino ad oggi” su tali aggiornamenti. Ha anche riconosciuto che potrebbe affrontare “spese significative” dall’ultima violazione.