Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Victor Wembaniama degli Spurs batte Sed Holmgren dei Thunder e segna in frizione

Victor Wembaniama degli Spurs batte Sed Holmgren dei Thunder e segna in frizione

SAN ANTONIO — Davanti ai tifosi di casa per la prima volta dopo 26 giorni, i San Antonio Spurs e il debuttante Victor Wembayama hanno dato spettacolo.

Dopo aver ceduto un vantaggio di 12 punti nel terzo quarto ed essere rimasti in svantaggio nel quarto, gli Spurs hanno battuto gli Oklahoma City Thunder 132-118. Vembanyama ha sigillato la vittoria con una tripla portando San Antonio sul 9 a 2:10 dalla fine, poi ha bloccato il Set Holmgren dei Thunder 20 secondi dopo.

Wembaniama ha chiuso con 28 punti, 13 rimbalzi, 7 assist e 5 stoppate ed è stato 5 su 7 da 3 punti. È diventato il primo giocatore nella storia della NBA ad avere almeno 25 punti, 10 rimbalzi, 5 assist, 5 stoppate e 5 triple in una partita.

In basso, gli Spurs hanno continuato a mettere la palla nelle mani del debuttante alto 7 piedi e 4 e a fare giocate per aiutarlo a ottenere la vittoria.

“Direi che è un must per ogni giocatore che vuole essere il migliore”, ha detto Wembaniama di voler estendere la palla. “Voglio dire, la maggior parte dei giocatori del campionato, ne hanno passate tante, e io ne ho passate tante nella mia carriera, nella mia carriera nel basket, quindi è qualcosa con cui devi convivere. È quello che è. Quindi tu o vuoi essere grande oppure no.”

L'allenatore degli Spurs Gregg Popovich ha detto che Wembanyama non ha paura di mettersi in posizioni decisive.

“Spara tiri. Non gli importa quali saranno le conseguenze se sbaglia, qualcosa del genere”, ha detto Popovich. “Ama quei momenti.”

Wembaniyama è diventato il terzo giocatore dal 1973-74 a segnare una media di 20 punti, 10 rimbalzi, 5 assist e 5 stoppate in sette partite, unendosi a David Robinson e Kareem Abdul-Jabbar.

READ  Come guardare Kaitlyn Clark battere il record di punteggio femminile della NCAA quando l'Iowa affronterà il Michigan stasera

Era la terza volta questo mese che Vembaniyama realizzava 25 punti, 10 rimbalzi, 5 assist e 5 stoppate in una partita. Abdul-Jabbar e Hakeem Olajuwon sono gli unici altri due giocatori a farlo nel mese da quando i blocchi sono diventati ufficiali.

“Quel ragazzo è speciale”, ha detto la guardia degli Spurs Devin Vassell.

Per la seconda partita consecutiva, il Wembaniama ha giocato l'intero quarto quarto. È solo la seconda volta che lo fa in tutta la stagione, e non ne era sicuro dopo la partita.

“Ma alla fine della partita, penso di aver probabilmente giocato gli ultimi cinque, sei minuti, ho esitato a chiedere un sostituto, ma mi sono semplicemente chiuso dentro e mi sono detto di farcela perché alla fine sarei andato dover giocare quei minuti”, ha detto prima Wembaniama.

Quando è stato sottolineato che aveva giocato l'intero quarto quarto, Wembaniyama lo ha definito un “enorme miglioramento” rispetto a quello che pensava sarebbe stato.

“Non penso che fosse possibile per me giocare tutto il quarto trimestre un mese fa, quando gareggiavo”, ha detto Wembaniama. “Quindi questo è un buon passo avanti. Stiamo sicuramente andando nella giusta direzione come squadra adesso.”

La partita di giovedì segna la prima partita casalinga degli Spurs dal 3 febbraio a causa del loro viaggio al Rodeo più lungo. Gli Spurs avevano trascorso nove partite precedenti in trasferta, andando 1-8 durante il break dell'All-Star.

“Penso che stasera giocherò con energia”, ha detto la guardia degli Spurs Trey Jones. “Ovviamente abbiamo tutti sentito i tifosi là fuori. È stato bello tornare a casa dopo quel viaggio lungo un mese.”

READ  Frisch ha ammesso mentre raccontava la gara contro Bobert

Shai Gilgeous-Alexander ha segnato 31 punti per Oklahoma City, la sua settima partita consecutiva da 30 punti e la 44esima partita da 30 punti della stagione, tre in meno rispetto al record di Kevin Durant in una sola stagione nella storia della franchigia.

Con 23 punti, 7 rimbalzi e 5 assist, Holmgren è il concorrente più vicino a Vembanayama per il titolo di Rookie of the Year.

A Wassal è stato chiesto se pensava che il premio Vembanayama fosse bloccato a causa della sua esibizione di giovedì.

“Mi sento come se fosse finita, ma la notte dopo, la notte fuori, le cose che fa, l'impatto che ha su entrambe le estremità del campo, il pezzo grosso dopo il grosso blocco, qualunque cosa, voglio dire. Non è nemmeno come una matricola,” Vassal disse. “Intendo i tiri che tira, la fiducia che ha nel suo gioco non è seconda a nessuno, onestamente.”

Wembaniyama ha detto che vincere il premio come miglior esordiente in questa stagione è stato “molto importante” per lui, ma ha rifiutato di dire se pensava che la gara fosse finita.

“No, perché ci sono ancora 22 partite”, ha detto Wembaniama. “Quindi no, non è finita.”