Gennaio 28, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Biden afferma che gli Stati Uniti sono “tutti coinvolti” nel futuro dell’Africa

Biden afferma che gli Stati Uniti sono "tutti coinvolti" nel futuro dell'Africa

WASHINGTON (Reuters) – Il presidente Joe Biden ha annunciato mercoledì un accordo volto a rafforzare i legami commerciali tra Stati Uniti e Africa dopo anni in cui il continente è rimasto indietro rispetto alle altre priorità statunitensi mentre la Cina avanzava negli investimenti e nel commercio.

“Gli Stati Uniti sono” tutti coinvolti “sul futuro dell’Africa”, ha detto Biden ai leader africani che hanno partecipato a un vertice di tre giorni a Washington.

Le dichiarazioni di Biden e il vertice mirano a posizionare gli Stati Uniti come partner per i paesi africani nel mezzo della loro competizione con la Cina, che ha cercato di espandere la propria influenza finanziando progetti infrastrutturali nel continente e altrove. Il commercio cinese con l’Africa è circa quattro volte quello degli Stati Uniti e Pechino è diventata un importante creditore offrendo prestiti a condizioni meno rigorose rispetto ai creditori occidentali.

Biden ha affermato che un nuovo accordo statunitense con l’area di libero scambio continentale africana darebbe alle aziende statunitensi l’accesso a 1,3 miliardi di persone e un mercato da 3,4 trilioni di dollari. Ha elencato le società che hanno concluso accordi ai vertici, inclusa la General Electric (GE.N) e sistemi Cisco (CSCO.O).

“Quando l’Africa ha successo, gli Stati Uniti hanno successo. E francamente, anche il mondo intero ha successo”, ha detto il presidente.

Delegazioni di 49 paesi e dell’Unione africana, tra cui 45 leader nazionali africani, partecipano al vertice di tre giorni, iniziato martedì, il primo e il primo nel suo genere dal 2014. Washington ha fornito 55 miliardi di dollari per sostenere l’Africa sotto l’amministrazione Biden quadro per la sicurezza alimentare e il cambiamento Clima, partenariati commerciali e altre questioni.

READ  Il primo ministro danese promette più armi mentre lei e il primo ministro spagnolo visitano Kiev

La Casa Bianca ha affermato che dopo le sue dichiarazioni, Biden ha assistito ad alcune delle semifinali della Coppa del Mondo tra Marocco e Francia con il primo ministro marocchino Aziz Akhannouch e altri leader che hanno partecipato al vertice.

Questo pomeriggio, Biden ospiterà i leader che affrontano le elezioni del 2023, anche dal Gabon e dalla Liberia, per discutere di elezioni e principi democratici. Quindi Biden e sua moglie, Jill, ospiteranno i leader africani e i loro coniugi a una cena alla Casa Bianca con il vicepresidente Kamala Harris e suo marito, Doug Emhoff.

Il vertice fa parte di una rinnovata spinta a rafforzare i legami con il continente mentre la Cina guadagna influenza attraverso il commercio, gli investimenti e i prestiti. Pechino tiene i suoi incontri ad alto livello con i leader africani ogni tre anni da più di due decenni.

Alcuni funzionari statunitensi erano riluttanti a dipingere il raduno come una battaglia per il territorio. Biden non ha menzionato la Cina nelle sue osservazioni e Washington ha attenuato le sue critiche alle pratiche di prestito e ai progetti infrastrutturali di Pechino.

Biden dovrebbe annunciare il suo sostegno all’Unione africana per entrare a far parte del Gruppo dei venti, che comprende le maggiori economie del mondo, come membro permanente durante gli eventi del vertice di giovedì.

Martedì la rappresentante per il commercio degli Stati Uniti Catherine Tay ha detto alle sue controparti africane che vuole migliorare il programma di preferenze commerciali degli Stati Uniti nel continente per aumentare gli investimenti.

Grafica Reuters

“Non stiamo cercando una relazione mutualistica, estrattiva, stressante o che lasci diversi paesi in uno stato più vulnerabile dopo la conclusione dell’accordo”, ha detto lunedì ai giornalisti il ​​portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price.

Mercoledì il portavoce per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha sottolineato l’importanza degli investimenti statunitensi in Africa e dell’aiutare i paesi a svolgere un ruolo più attivo nell’economia globale.

“È una discussione bidirezionale che vogliamo avere con l’Africa su commercio, investimenti e opportunità di crescita economica”, ha detto ai giornalisti.

Mercoledì, durante un forum commerciale inaugurale, i leader africani hanno chiesto maggiori investimenti.

“Invece di esportare merci, gli Stati Uniti dovrebbero trovare un’opportunità per investire”, ha affermato il presidente keniota William Ruto. “Hanno i macchinari e il know-how per poter produrre per il continente africano in Africa”.

Notando le previsioni secondo cui il settore agroalimentare africano sarà più che triplicato fino a 1 trilione di dollari entro il 2030, Ruto ha affermato che il capitale statunitense potrebbe aiutare a risolvere il deficit di infrastrutture fisiche del continente per sbloccare tale crescita.

Commercio tra Cina e Africa

Secondo l’analisi di Eurasia Group, nel 2021, il volume degli scambi Cina-Africa di 254 miliardi di dollari ha superato significativamente il commercio di 64,3 miliardi di dollari tra Stati Uniti e Africa. Questi numeri sono superiori a $ 12 miliardi e $ 21 miliardi, rispettivamente, nel 2002.

I prestiti di Pechino all’Africa hanno portato ad accuse occidentali secondo cui la Cina avrebbe indebitato paesi africani.

L’ambasciatore di Pechino a Washington ha respinto l’idea prima del vertice, citando un rapporto secondo cui i paesi africani dovevano tre volte più debiti delle istituzioni occidentali, osservando che ospedali, autostrade, aeroporti e stadi cinesi sono “ovunque” in Africa.

READ  L'esercito ucraino afferma che le forze russe sono concentrate sulla distruzione delle unità ucraine ad Azovstal

La Cina rimane il più grande investitore bilaterale nella regione, ma negli ultimi anni i nuovi impegni di prestito all’Africa sono diminuiti.

Grafica Reuters Reuters

Non si tratta solo di influenza economica: Washington è stata diffidente nei confronti degli sforzi della Cina per stabilire un punto d’appoggio militare in Africa, anche sulla costa atlantica della Guinea Equatoriale.

Da parte loro, molti leader africani rifiutano l’idea di dover scegliere tra Stati Uniti e Cina.

“Il fatto che entrambi i paesi abbiano diversi livelli di relazioni con i paesi africani li rende ugualmente importanti per lo sviluppo dell’Africa”, ha detto a Reuters Taye Atski Selassie Amde, ambasciatore dell’Etiopia presso le Nazioni Unite. “Tuttavia, dovrebbe essere noto che ogni paese africano ha l’agenzia per determinare le proprie relazioni e i migliori interessi”.

Segnalazioni aggiuntive di David Lauder, Steve Holland e Andrea Shalal a Washington e Michelle Nichols a New York. Montaggio di Don Dorphy, Leslie Adler, Heather Timmons e Jonathan Otis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.