Maggio 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La guerra ucraino-russa: ultime notizie – The New York Times

La guerra ucraino-russa: ultime notizie - The New York Times

WASHINGTON — Quando lunedì il presidente Biden ha firmato il moderno Lend-Lease Act, 81 anni dopo che l’originale aveva contribuito a spianare la strada alla seconda guerra mondiale, ha spinto gli Stati Uniti più a fondo nell’ennesima guerra in Europa che sta diventando sempre più un conflitto epico con la Russia nonostante i suoi sforzi per definire i suoi limiti.

I giorni scorsi hanno evidenziato la portata del coinvolgimento degli Stati Uniti nel conflitto in Ucraina. Oltre al nuovo programma di prestito, che rinuncerebbe ai requisiti dispendiosi in termini di tempo per accelerare le armi all’Ucraina, Biden ha proposto ulteriori 33 miliardi di dollari in aiuti militari e umanitari, un pacchetto che i Democratici del Congresso prevedono di aumentare di altri 7 miliardi di dollari. Manda la first lady a Visita segreta nella zona di guerra. Ha fornito informazioni per aiutare l’Ucraina Decine di generali furono uccisi E Il dumping della major russa.

Ma anche due mesi e mezzo dopo, Biden è ancora preoccupato che gli Stati Uniti sembrino combattere la guerra per procura che il presidente russo Vladimir Putin afferma. Mentre il signor Biden ha inviato pubblicamente gli aiuti e firmato il conto del prestito davanti alla telecamera, era furioso fuori dalla telecamera per le fughe di notizie sull’assistenza dell’intelligence statunitense all’Ucraina che ha portato alla morte di generali russi e all’affondamento dell’incrociatore Moskva, temendo che ciò sarebbe sollecitare Putin l’escalation che Biden ha cercato così disperatamente di evitare.

Dopo i rapporti sul New York Times e NBC News sull’intelligence, Biden ha chiamato il Segretario alla Difesa Lloyd J. Austin III. aprile d. Haines, Direttore dell’Intelligence Nazionale; William J. Burns, il direttore della CIA, per rimproverarli, secondo un alto funzionario dell’amministrazione. Questo sembra essere il punto in cui il signor Biden stava tracciando una linea: fornire all’Ucraina pistole per sparare ai soldati russi era una buona cosa e fornire all’Ucraina informazioni specifiche per aiutarla a sparare ai russi sarebbe stato meglio tenerlo segreto e non rivelato al pubblico .

“C’è questo equilibrio continuo che l’amministrazione sta cercando di trovare tra il sostegno all’Ucraina e assicurarsi che possa difendersi militarmente e allo stesso tempo essere molto preoccupata per l’escalation”, ha affermato Alina Polyakova, capo del Center for European Policy Analysis. Specialista in politica russa.

“È sempre più inaccettabile mantenere questo tipo di presa per mano”, ha aggiunto. “Probabilmente sarebbe più efficace dire che questa è la nostra politica e ci occuperemo e gestiremo le potenziali risposte di escalation che vediamo dal Cremlino”.

READ  Il rimbalzo delle azioni svanisce, il dollaro sale mentre tornano i timori sulla crescita

Dall’inizio della guerra, l’amministrazione ha cercato di analizzare la sua risposta, determinando quali armi potevano essere descritte come difensive, e quindi accettabili da inviare in Ucraina e quali potevano essere considerate offensive e quindi non dovrebbero essere cedute.

Ma la linea è cambiata nelle ultime settimane con l’amministrazione Spedire equipaggiamenti militari più sofisticati che mai Ed esprimere più apertamente le sue ambizioni non solo per aiutare gli ucraini ma per sconfiggere e Anche la Russia è debole. Dopo una visita alla capitale dilaniata dalla guerra, Kiev, due settimane fa, il signor Austin ha dichiarato “vogliamo vedere la Russia così debole da non poter fare le cose” che ha fatto di nuovo in Ucraina, mentre il presidente della Camera Nancy Pelosi ha detto su il suo successivo viaggio a Kiev che l’America “starà al fianco dell’Ucraina fino al raggiungimento della vittoria”.

Alcuni funzionari governativi veterani hanno affermato che Biden aveva ragione a stare attento a pungere pubblicamente Putin perché le conseguenze di un’escalation con una Russia dotata di armi nucleari sono troppo devastanti per rischiare.

“Putin vuole che ne facciamo una guerra per procura”, ha detto Fiona Hill, ex consigliere per la Russia di due presidenti della Brookings Institution. Putin sta ancora dicendo alla gente fuori dall’Europa che questa è solo una ripetizione della Guerra Fredda, e non c’è niente da guardare qui. Questa non è una guerra per procura. È un sequestro di terra coloniale”.

Michael A. McFaul, un ex ambasciatore in Russia ora alla Stanford University, ha affermato che c’è una differenza tra aiutare di nascosto le forze ucraine a prendere di mira le forze russe e mettersi in mostra. “Sì, Putin sa che stiamo fornendo informazioni all’Ucraina”, ha detto. Ma dirlo ad alta voce aiuta con la sua narrativa generale secondo cui la Russia sta combattendo gli Stati Uniti e la NATO in Ucraina, non solo gli ucraini. Questo non è al servizio dei nostri interessi”.

Angela Stint, ex ufficiale dell’intelligence nazionale sulla Russia e autrice di un libro sulle relazioni degli Stati Uniti con Putin, ha affermato che un’eccessiva franchezza su ciò che gli Stati Uniti stanno facendo in Ucraina potrebbe minare gli sforzi per rivoltare la Cina, l’India e altri paesi contro la Russia. . “Per l’opinione pubblica globale, non è una buona idea”, ha detto. “Dovrebbero fare quello che fanno, ma non parlarne”.

READ  Il nuovo ceppo COVID potrebbe essere più contagioso della sottovariante BA.2, afferma l'OMS - NBC Chicago

Il signor McFaul ha detto che credeva anche di minare gli ucraini, facendoli sembrare dipendenti dagli americani, una preoccupazione che si diceva che il signor Biden condividesse nelle sue telefonate con i funzionari della sicurezza, che furono le sue prime Segnalato dall’editorialista del Times Thomas L. Friedman.

Ma altri hanno affermato che l’amministrazione è stata troppo cauta nel lasciare che la Russia stabilisse le regole per il conflitto – o meglio, l’ipotesi di Washington su ciò che potrebbe spingere la Russia a un’escalation. Nessuno a Washington sa davvero quale linea non dovrebbe essere superata con Putin, e invece gli Stati Uniti hanno semplicemente fatto supposizioni. “Dobbiamo avere una conversazione con noi stessi sulle linee rosse?” chiese Frederick W. Kagan, un ricercatore militare presso l’American Enterprise Institute. “Perché è meglio che penso che lo siamo.”

Il risultato, ha aggiunto, è stato troppo lento per fornire ciò di cui l’Ucraina aveva veramente bisogno. “Hanno fatto un ottimo lavoro nel far accadere le cose in modo relativamente tempestivo”, ha detto il signor Kagan dell’amministrazione Biden. “Ma sembra esserci un certo ostacolo ai tempi del nostro supporto guidato dal tipo di analisi e autonegoziazione che è problematico”.

La legislazione firmata lunedì da Biden riflette gli echi storici e le ripercussioni della guerra in corso. Il presidente Franklin D. Roosevelt firmò l’originale Lend Act nel 1941 per aiutare gli inglesi a respingere gli aggressori nazisti nella seconda guerra mondiale, e successivamente fu ampliato per aiutare altri alleati, inclusa l’Unione Sovietica.

Ora, Mosca sarà dall’altra parte del canale degli armamenti poiché la versione moderna, chiamata ucraino Democratic Defense Lend Act, indirizzerà armi e attrezzature non ai soldati russi ma a coloro che li combattono.

“Gli ucraini pagano con la vita ogni giorno”, ha detto Biden nello Studio Ovale mentre approvava la legislazione. E le atrocità commesse dai russi vanno oltre i loro confini. E il costo del combattimento non è basso, ma arrendersi all’aggressione è più costoso. Ecco perché rimaniamo su questo. “

Biden ha firmato la legge lo stesso giorno in cui la Russia ha celebrato il D-Day, il 77° anniversario della sconfitta alleata della Germania nazista, un’impresa facilitata in parte dalla legge originale di prestito-locazione.

READ  Alle Hawaii, Blinken punta a un fronte unito con alleati in Corea del Nord

“Questa giornata dovrebbe celebrare la pace e l’unità in Europa e la sconfitta dei nazisti nella seconda guerra mondiale”, ha affermato Jen Psaki, addetto stampa della Casa Bianca. “Invece, Putin sta distorcendo la storia, alterandola o cercando di cambiarla, come dovrei dire, per giustificare la sua guerra ingiustificata e ingiustificata”.

Il programma di prestito è arrivato quando i Democratici del Congresso si sono mossi rapidamente per prendere in considerazione il pacchetto di aiuti da 33 miliardi di dollari di Biden e hanno indicato che lo avrebbero aumentato in modo significativo. Con i repubblicani che premevano per aggiungere più spese militari, i Democratici hanno insistito per un uguale aumento degli aiuti umanitari, aumentando il prezzo a 39,8 miliardi di dollari, secondo due persone che hanno familiarità con la proposta che hanno esaminato la proposta in condizione di anonimato.

Pelosi e il senatore Chuck Schumer di New York, il leader della maggioranza democratica, hanno parlato al telefono con Biden lunedì mentre finalizzavano i dettagli della proposta, ha detto una persona. I leader della Camera vogliono lanciare la misura già martedì.

L’aumento riflette un sorprendente consenso bipartisan sul pompare enormi somme di denaro nella guerra contro la Russia, anche se i legislatori rimangono profondamente divisi sulla spesa interna. A marzo, il Congresso ha approvato 13,6 miliardi di dollari in aiuti di emergenza all’Ucraina e Biden ha avvertito che tali risorse sarebbero presto esaurite senza una nuova legislazione.

Tuttavia, non era chiaro se i repubblicani, che avrebbero dovuto essere sostenuti in Senato, avessero accettato i dettagli della proposta. Un portavoce repubblicano della commissione per gli stanziamenti del Senato ha affermato che non è stato raggiunto un accordo ma le discussioni continuano.

I Democratici prevedono di presentare il pacchetto separatamente dalla misura dell’amministrazione di assistenza di emergenza per il coronavirus, che è rimasta bloccata in una disputa dell’anno elettorale sulle restrizioni all’immigrazione.

“Non possiamo permetterci di ritardare questo vitale sforzo bellico”, ha affermato Biden in una nota. “Quindi, sono disposto ad accettare che queste due misure si muovano separatamente, in modo che il disegno di legge sugli aiuti ucraini raggiunga immediatamente il mio ufficio”.