Agosto 19, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia lancia missili attraverso l’Ucraina e consolida i guadagni nell’est

La Russia lancia missili attraverso l'Ucraina e consolida i guadagni nell'est

Kiev, Ucraina (AFP) – Le forze russe stanno cercando di inghiottire l’ultima roccaforte ucraina rimasta nella regione orientale di Luhansk, ha affermato sabato il governatore, mentre schiacciano il loro slancio dopo che le truppe ucraine si sono ritirate dalle rovine carbonizzate di Severodonetsk.

La Russia ha anche lanciato dozzine di missili in diverse aree del paese lontane dal cuore delle battaglie orientali. L’Air Command dell’Ucraina ha detto che alcuni dei missili sono stati lanciati da bombardieri russi Tu-22 a lungo raggio schierati dalla Bielorussia per la prima volta.

L’attentato è stato preceduto da un incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, durante il quale Putin ha annunciato che la Russia stava progettando di inviare il sistema missilistico Iskander-M in Bielorussia.

Serhiy Hayday, governatore della provincia di Luhansk, ha dichiarato su Facebook che i combattenti separatisti russi e sostenuti da Mosca stanno cercando di circondare Lyschansk da sud. La città si trova a ovest di Severodonetsk, che ha subito per settimane bombardamenti e combattimenti casa per casa.

La cattura di Lysichansk darebbe alle forze russe il controllo di tutti i principali insediamenti della provincia, segnando un passo importante nell’obiettivo della Russia di catturare l’intera regione del Donbass. Russi e separatisti controllano anche circa la metà di Donetsk, la seconda provincia del Donbass.

L’agenzia di stampa russa Interfax ha citato un portavoce delle forze separatiste, Andrei Maroshko, che ha affermato che le forze russe e i combattenti separatisti erano entrati a Lysechansk e che i combattimenti si stavano svolgendo nel cuore della città. Non ci sono stati commenti immediati sulla richiesta della parte ucraina.

Lysychansk e Sievierdonetsk sono stati il ​​punto focale dell’offensiva russa volta a catturare tutte le isole del Donbass e distruggere l’esercito ucraino che le difendeva, la parte più capace e difficile da combattere delle forze armate del paese.

READ  Una destinazione turistica in Cina ha fissato un obiettivo di PIL, ma il Covid lo ha bloccato

I bombardamenti russi ridussero in rovina la maggior parte di Sievierdonetsk e la sua popolazione da 100.000 a 10.000. Alcune forze ucraine si nascondevano in un enorme impianto chimico di azoto ai margini della città. Interfax ha citato un rappresentante dei separatisti, Ivan Filipponenko, che ha affermato che le forze hanno evacuato 800 civili dalla fabbrica durante la notte.

Dopo che Haidai ha detto venerdì che le forze ucraine hanno iniziato a ritirarsi da SievierdonetskL’analista militare Oleg Zhdanov ha detto che alcune truppe si stavano dirigendo a Lyschansk. Ma le mosse russe per isolare Lyschansk daranno poco sollievo a quelle forze in ritirata.

Il governatore della regione di Leopoli Maxim Kositsky ha dichiarato che, a 1.000 chilometri (600 miglia) a ovest, quattro missili da crociera russi lanciati dal Mar Nero hanno colpito un “bersaglio militare” a Yarofeev. Non ha fornito ulteriori dettagli sull’obiettivo, ma Yarofeev ha una grande base militare utilizzata per addestrare i combattenti, compresi gli stranieri che si sono offerti volontari per combattere per l’Ucraina.

Missili russi hanno colpito Yarofeev a marzo, uccidendo 35 persone. La regione di Leopoli, sebbene lontana dalle linee del fronte, è stata presa di mira in vari momenti della guerra mentre l’esercito russo lavorava per distruggere i siti di stoccaggio del carburante.

Circa 30 missili russi sono stati lanciati sabato mattina nella regione di Zhytomyr nell’Ucraina centrale, uccidendo un soldato ucraino, ha detto il governatore della regione Vitaly Bochenko.

Nel nord-ovest, due missili hanno colpito una stazione di servizio e un centro di riparazione auto a Sarni, uccidendo tre persone e ferendone quattro, ha affermato il governatore regionale di Rivne Vitaly Koval. Pubblica una foto della devastazione. Sarny si trova a circa 50 chilometri (30 miglia) a sud del confine con la Bielorussia.

READ  Il principe William dice di rispettare la decisione di qualsiasi paese di diventare una repubblica

L’esercito ucraino ha affermato che nove missili lanciati dalla Crimea hanno colpito la città portuale di Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina, lungo la costa del Mar Nero.

L’esercito ucraino ha detto che circa 20 missili sono stati lanciati nel nord della Bielorussia nella regione di Chernihiv.

L’agenzia di intelligence militare ucraina ha affermato che il primo utilizzo dello spazio aereo bielorusso da parte dei bombardieri russi nell’attacco di sabato è stato “direttamente correlato ai tentativi del Cremlino di trascinare la Bielorussia in guerra”.

La Bielorussia ospita unità militari russe ed è stata utilizzata come trampolino di lancio prima che la Russia invadesse l’Ucraina, ma le sue forze non hanno attraversato il confine.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato nel suo discorso video notturno che quando la guerra di cinque giorni, che Mosca prevedeva sarebbe durata, è entrata nel suo quinto mese, “la Russia si è sentita in dovere di fare un tale spettacolo missilistico”.

Ha detto che la guerra era in una fase difficile, “quando sappiamo che il nemico non avrà successo, quando capiamo che possiamo difendere il nostro paese, ma non sappiamo quanto tempo ci vorrà, quanti attacchi, vittime e sforzi ci sarà sarà prima che possiamo effettivamente vedere la vittoria sul nostro orizzonte”.

Durante il suo incontro a San Pietroburgo con Lukashenko, Putin gli disse che i sistemi missilistici Iskander-M sarebbero arrivati ​​nei prossimi mesi. Ha notato che possono lanciare missili balistici o da crociera e trasportare testate nucleari e convenzionali. La Russia ha lanciato diversi missili Iskander contro l’Ucraina durante la guerra.

Dopo un tentativo fallito di impadronirsi di Kiev, la capitale dell’Ucraina, nella fase iniziale dell’invasione iniziata il 24 febbraio, le forze russe hanno spostato la loro attenzione sul Donbass, dove le forze ucraine combattono i separatisti sostenuti da Mosca dal 2014.

READ  Un ragazzo cinese se ne va in un turbine dopo aver segnalato errori di fatto nel video educativo del planetario

Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti, parlando a Washington in condizione di anonimato, venerdì ha descritto il ritiro degli ucraini da Severodonetsk come una “ritirata tattica” per consolidare le forze in posizioni in cui possono difendersi meglio. Il funzionario ha affermato che la mossa rafforzerebbe gli sforzi dell’Ucraina per mantenere le forze russe confinate in una piccola area.

Dopo ripetute richieste ucraine ai suoi alleati occidentali Per armi più pesanti per contrastare la superiorità della Russia in termini di potenza di fuoco, questa settimana sono arrivati ​​quattro lanciamissili statunitensi a medio raggio e altri quattro sono in arrivo.

Sabato il ministero della Difesa ucraino ha pubblicato un video che mostra il primo utilizzo di sistemi missilistici ad alta mobilità, o HIMARS, in Ucraina. Il video non menzionava una posizione o un riferimento agli obiettivi. I missili possono viaggiare per circa 45 miglia (70 chilometri).

Altre forze ucraine si stanno addestrando al di fuori dell’Ucraina per utilizzare il sistema HIMARS e dovrebbero tornare a casa con le armi entro metà luglio, ha detto venerdì un alto funzionario della difesa statunitense. Invierà anche 18 motovedette costiere e fluviali statunitensi.

Il funzionario ha affermato che non c’erano prove che la Russia avesse intercettato alcun flusso continuo di armi verso l’Ucraina dagli Stati Uniti e da altri paesi. La Russia ha ripetutamente minacciato di colpire tali spedizioni, o ha già affermato di aver colpito tali spedizioni.

___

Segui la copertura dell’AP sulla guerra Russia-Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine