Ottobre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Zelensky licenzia il procuratore generale e il servizio di sicurezza dello Stato per “collaborazione” di dipendenti con la Russia

Zelensky licenzia il procuratore generale e il servizio di sicurezza dello Stato per "collaborazione" di dipendenti con la Russia

“Oggi ho preso la decisione di licenziare il procuratore generale dal suo incarico e di licenziare il capo del servizio di sicurezza dell’Ucraina”, ha detto Zelensky nel suo discorso notturno video.

I due funzionari che sono stati licenziati sono il procuratore generale Irina Venediktova e il capo del Servizio di sicurezza dello Stato Ivan Bakanov, collaboratore di lunga data del presidente.

Zelensky ha affermato che diversi funzionari di entrambe le amministrazioni sono accusati di tradimento.

“Ad oggi, sono stati registrati 651 procedimenti penali relativi al tradimento e alle attività di cooperazione di dipendenti delle procure, degli organi investigativi preliminari e di altre forze dell’ordine”, ha affermato.

“In particolare, più di 60 dipendenti della Procura e del Servizio di sicurezza dell’Ucraina sono rimasti nei territori occupati e hanno agito contro il nostro Stato”.

Spiegando la sua decisione di rimuovere Venediktova e Bakanov, Zelensky ha dichiarato: “Una tale serie di crimini contro le basi della sicurezza nazionale dello stato e le connessioni rivelate tra il personale delle forze di sicurezza ucraine e i servizi speciali russi sono molto pericolose. Domande per la leadership pertinente. Ognuna di queste domande riceverà una risposta appropriata”.

Ha detto che anche l’ex capo della direzione principale del servizio di sicurezza della Crimea è stato arrestato con l’accusa di tradimento.

“Anche chiunque abbia fatto parte di un gruppo criminale che ha lavorato per la Federazione Russa sarà ritenuto responsabile. Si tratta di trasmettere informazioni riservate al nemico e altri fatti di cooperazione con i servizi speciali russi”.

La colpa è stata attribuita agli alti funzionari dell’Amministrazione per la sicurezza dello Stato dell’Ucraina meridionale La facilità con cui le forze russe riuscirono a impossessarsi di vaste aree del sud Entro una settimana dall’invasione.

Zelensky ha indicato che ci sarà più azione.

READ  Il tedesco Schulz afferma che la Russia non ha motivo di interrompere il ritorno delle turbine

“Saranno valutate le azioni specifiche e l’eventuale inerzia di ciascun funzionario del settore della sicurezza e delle forze dell’ordine. La corrispondente ispezione delle forze dell’ordine ha già prodotto i primi risultati e proseguirà”.

Zelensky ha anche affermato che il primo ministro intensificherà la ricerca di un nuovo capo dell’Ufficio nazionale anticorruzione.